Flotte aziendali: tipologie e caratteristiche

Che cos'è una flotta aziendale? Analizziamo le principali tipologie di flotte aziendali e le loro caratteristiche.

Neueste Beiträge

Corporate Sustainability Reporting Directive: Bedeutung für die Flotte

Pkw-Nutzung durch Arbeitnehmer: Was ist zu beachten?

CO2 Steuer 2024: Auswirkung der Erhöhung auf den Fuhrpark

August 4, 2023
X
Minuto

Introduzione

Che cos'è una flotta aziendale

Le flotte aziendali sono gruppi (più o meno numerosi) di veicoli (leggeri e/o pesanti, automobili) appartenenti, in genere, a un’azienda, che li mette a disposizione dei dipendenti:

  • a scopo puramente strumentale,
  • ad uso promiscuo,
  • ad uso esclusivamente personale (raro, ma può accadere)

e

  • con diversi fini commerciali.

Esistono diverse tipologie di flotte aziendali. Vedremo le loro caratteristiche, analizzando, per ciascuna, ciò che c’è da sapere.

Flotte aziendali con veicoli ad uso strumentale

In questo tipo di flotte, i mezzi:

  • sono assegnati al dipendente che potrà usarli soltanto per motivi di lavoro (viaggi aziendali, consegne, trasferte, …);
  • verranno utilizzati esclusivamente durante gli orari lavorativi.

I veicoli, allora:

  • non sono un benefit (quindi restano totalmente a carico del datore di lavoro: approvvigionamento, rifornimento, bollo/assicurazione, manutenzione, spese ordinarie/straordinarie, …).

Flotte aziendali con veicoli ad uso promiscuo

Quando nella flotta i veicoli sono assegnati ad uso promiscuo:

  • vengono assegnati al dipendente sia per scopi lavorativi che per uso personale;
  • sono usati durante l’orario lavorativo;
  • sono utilizzati durante il tempo libero e i giorni festivi (a seconda degli accordi previsti dal contratto);
  • sono un benefit e come tale verranno conteggiati in busta paga;
  • potranno essere guidati dai familiari (coniuge e figli) del dipendente. Questa opportunità è, invero, abbastanza rara e deve essere prevista dal contratto. Inoltre, può capitare che per motivi legati all’assicurazione possa essere fissata un’età minima per la guida del mezzo;
  • potranno essere guidati da persone esterne alla strettissima cerchia familiare del dipendente. Opzione rarissima e sempre prevista o meno dal contratto stipulato tra azienda e lavoratore.

Flotte aziendali con veicoli ad uso personale

In questo caso, i veicoli:

  • sono in genere di proprietà dell’azienda (meno frequentemente sono noleggiati o in leasing);
  • sono assegnati al dipendente solo ed esclusivamente per scopi privati;
  • non verranno usati come mezzo di lavoro;
  • saranno conteggiati in busta paga quale benefit (secondo le norme vigenti).

Questa soluzione è comunque molto rara e spetta, in genere, a figure di spicco per l’azienda, quali manager o amministratori.

Flotte aziendali di automobili

Le flotte aziendali di automobili sono parchi auto che comprendono al loro interno solo autovetture. Esse sono destinate, in genere, a scopi puramente strumentali, ad uso personale o promiscuo (si vedano, in proposito, i paragrafi precedenti).

Flotte aziendali di veicoli leggeri

Le flotte aziendali di veicoli leggeri sono parchi auto che comprendono mezzi commerciali che non eccedono le 3,5 tonnellate di peso, per direttiva europea. Prendono il nome di LCV (Light Commercial Vehicles) e si distinguono in:

  • veicoli N1, destinati al trasporto (furgoni, autocarri leggeri e pick-up);
  • veicoli M2, per il trasporto di persone (es. minibus).

Flotte aziendali di veicoli pesanti

Le flotte aziendali di veicoli pesanti sono parchi auto che comprendono mezzi commerciali che superano le 3,5 tonnellate di peso, per direttiva europea. Prendono il nome di HGV (Heavy Goods Vehicles) e si distinguono in:

  • veicoli N2, con massa compresa tra le 3,5 e le 12 tonnellate, per il trasporto di merci;
  • veicoli N3, con massa superiore alle 12 tonnellate, per il trasporto di mezzi.

Flotte aziendali di autotrasporti/logistica

Le flotte aziendali di autotrasporti tendono ad avere grandi mezzi con rimorchi che trasportano carichi di entità importanti. Una flotta di autotrasporti può essere composta da pochi o da decine di camion.

Questi veicoli commerciali pesanti devono sottostare a severi requisiti di sicurezza e di conformità. Essi devono veder montato a bordo, ad esempio, il cronotachigrafo, che per legge viene installato obbligatoriamente sui veicoli adibiti al trasporto di cose di peso complessivo superiore alle 3,5 tonnellate – dal 2026, superiore alle 2,5 tonnellate, il quale:

  • indica i tempi di guida effettuati e quelli rimanenti,
  • dà notifica delle soste,
  • dà conto dei pedaggi corrisposti.

Flotte aziendali per consegne

Questi tipi di flotte si occupano di effettuare consegne locali per conto di aziende o società di spedizione: in genere, i prodotti consegnati ai centri di distribuzione da un veicolo proveniente da una flotta di autotrasporti verranno portati verso le loro destinazioni finali su un veicolo di consegna.

Flotte aziendali per il trasporto

Le flotte di trasporto possono essere costituite da veicoli come auto, taxi, o camion da noleggiare. In genere, sono dunque i clienti a guidare questi mezzi, anziché i dipendenti. I fleet manager di questi parchi auto devono prestare particolare attenzione per garantire la sicurezza dei veicoli che verranno utilizzati da conducenti esterni.