App di gestione parco auto: perché conviene

Vediamo le principali funzionalità e i vantaggi delle app di gestione delle flotte aziendali con autoveicoli e/o automezzi.

Neueste Beiträge

Das Ende für Mehrkilometer im Fuhrpark

Lieferengpässe Fuhrpark: Die Bedeutung für Fuhrparkmanager

Smart Working: “Out Of Office”- Management von Unternehmensflotten

January 20, 2023
X
Minuto

Introduzione

Sempre più forte si palesa la necessità dell’utilizzo nelle flotte aziendali, accanto al software di gestione, anche di un’applicazione di gestione per smartphone (e tablet) che snellisca, velocizzi e semplifichi il lavoro del fleet manager e le attività degli autisti, anche nel loro rispettivo interagire.

Sono sempre più numerose, dunque, le aziende che decidono di farne uso.

Di che cosa si tratta

Sono applicazioni mobile o web (la differenza, al paragrafo 1) I due tipi principali di app di gestione parco auto del presente articolo) che, con pochissimi clic, consentono:

  • un monitoraggio capillare dei veicoli in tempo reale,
  • la comunicazione immediata tra fleet manager e driver,
  • una gestione sempre più efficiente ed efficace del parco auto.

Vediamo allora, in dettaglio:

  • 1) i due tipi principali di app;
  • 2) le loro funzionalità (con dettaglio anche sulle flotte che comprendono automezzi e mezzi pesanti);
  • 3) i loro indiscutibili vantaggi;
  • 4) l’app di Avrios.

1) I due tipi principali di app di gestione parco auto

Le app di gestione parco auto possono essere, come accennato nel paragrafo precedente:

  • mobile, da scaricare su smartphone o tablet, come una qualsiasi altra applicazione. Queste app occupano, ovviamente, spazio nella memoria, ma – in genere – non richiedono dispositivi ulteriori a bordo dei veicoli. È infatti sufficiente registrarsi, immettere i dati richiesti e le funzionalità risultano attive;
  • web, le cui funzionalità possono essere sfruttate online, su un sito specifico, senza la necessità di scaricare dati sul proprio dispositivo mobile e dunque senza gravare sulla memoria dello stesso. In genere, però, queste app richiedono poi che a bordo del veicolo ci sia un ulteriore dispositivo (di solito un localizzatore gps) per poter funzionare.

La scelta di un tipo o dell’altro è a discrezione dell’azienda, a seconda delle necessità specifiche di fleet manager e autisti.

2) Le principali funzionalità delle app di gestione flotte aziendali

Tra le funzionalità più interessanti, utili e richieste di queste app, ecco:

  • la comunicazione diretta e in tempo reale tra fleet manager e autisti, attraverso una chat riservata, fondamentale per risolvere nell’immediato qualsiasi difficoltà e dubbio, a colmare ogni necessità;
  • notifiche in tempo reale su scadenze e incombenze per fleet manager e driver;
  • una damage management (gestione dei sinistri) snella e rapida, per la quale sarà sufficiente al driver l’inserimento delle specifiche sui danni al fine di tenere immediatamente aggiornato il fleet manager, che potrà subito procedere con le pratiche necessarie e trovare, via via, le soluzioni migliori per la propria flotta, al fine di prevenire danni e sinistri e ottimizzare spese e costi;
  • la gestione multe intuitiva e veloce, che si articola sulla falsariga di quella dei sinistri;
  • la prenotazione dei veicoli in car pool. Se l’azienda possiede vetture in pool, infatti, grazie a queste app è possibile visionare quali auto siano disponibili e dove e disporne grazie all’apertura automatica delle portiere senza lo scambio fisico delle chiavi;
  • il monitoraggio del carburante (tipi di carburante; consumi; spese per il rifornimento; specifiche sulle carte; eventuali anomalie che fanno intuire in tempo reale, al fleet manager, i possibili problemi insorti e gli consentono di intervenire in maniera tempestiva per risolverli, senza che si facciano più seri, e così via);
  • il monitoraggio del chilometraggio (importante soprattutto per le vetture a noleggio o in leasing, così che il margine di chilometri ancora disponibili da contratto sia costantemente sotto controllo e non si ecceda, risparmiando, ma anche per i veicoli di proprietà dell’azienda);
  • la prenotazione del servizio di ricarica elettrica, per le aziende che offrono questo servizio tramite colonnine interne (con monitoraggio delle colonnine libere, dell’avanzamento della ricarica, e così via);
  • l’identificazione di parcheggi blu e la possibilità di pagamento tramite la stessa app;
  • la localizzazione di stazioni di lavaggio dell’auto e di altri servizi utili alla manutenzione straordinaria delle vetture;
  • caricamento diretto della patente di guida, per snellire il controllo da parte del fleet manager.

Dettagli per le flotte con automezzi e mezzi pesanti

Le flotte che, oltre agli autoveicoli, comprendono anche automezzi e/o mezzi pesanti (van, furgoni, autocarri, autotreni, autoarticolati, …), grazie a queste app potranno avere a disposizione (al di là di quelle succitate) le seguenti funzionalità:

  • riscaldamento del mezzo da remoto, prima dell’arrivo dell’autista;
  • gestione ore di guida/di riposo;
  • gestione efficiente delle consegne.

3) I vantaggi delle app di gestione parco auto

I grandi vantaggi di queste app sono dunque:

  • la possibilità di avere un unico canale di comunicazione tra fleet manager e driver, così da non disperdere le informazioni tra e-mail, meeting e altre soluzioni;
  • la possibilità di monitorare in maniera capillare ogni veicolo in tempo reale senza installare ulteriori dispositivi sui mezzi (nel caso delle app mobile) o senza occupare memoria sugli smartphone e tablet dei dipendenti (nel caso delle app web);
  • una gestione sempre più efficace ed efficiente della flotta da parte del fleet manager, che riceve informazioni dettagliate e immediate sui veicoli della propria flotta e può dunque risolvere emergenze e pianificare interventi sul lungo periodo;
  • un risparmio significativo in termini di tempo per gli autisti e per i gestori del parco auto e di denaro per l’azienda, che si trova con una flotta gestita in maniera sempre più puntuale.)

4) L’app di Avrios

Avrios:

  • nella propria app già offre – con un’interfaccia estremamente semplice e intuitiva – le funzionalità più richieste alle app di gestione della flotta,
  • sta lavorando su un ulteriore potenziamento, così da renderla, nel 2023, ancor più performante.