All Glossario

Abbonamento auto

L’abbonamento auto è un modalità particolare di noleggio dei veicoli. Come accade per altre tariffe forfettarie, ad esempio per canali di musica o per lo streaming, si paga un prezzo fisso mensile per un mezzo. L’abbonamento auto è quindi un tipo speciale di noleggio di veicoli che si rivela estremamente flessibile e che dà la possibilità di sottoscrivere un accordo per un periodo di tempo molto più breve rispetto al leasing.

Che cos’è l’abbonamento auto?

In termini di struttura, l’abbonamento auto si colloca a metà strada tra il car-sharing con durata molto breve e il noleggio a lungo termine o il leasing con durata pluriennale. Esistono diverse caratteristiche peculiari che rendono particolarmente attraente l’abbonamento di un’auto. Si tratta di una forma molto flessibile di noleggio a breve termine che non è ancora molto in voga tra le aziende. Il prezzo fisso mensile comprende l’assicurazione e altri costi sostenuti dal fornitore. Tuttavia, alcuni fornitori possono prevedere spese di avviamento e di registrazione che vanno prese in considerazione.

La grande differenza rispetto al noleggio o al leasing, risiede proprio nella flessibilità estremamente elevata dell’abbonamento. Un abbonamento auto, infatti, è disponibile con breve preavviso, può essere disdetto mensilmente e, grazie all’elevata trasparenza e alla possibilità di pianificare con precisione i costi senza grandi spese fisse, offre molti vantaggi rispetto alle forme di finanziamento convenzionali.

L’abbonamento auto in sintesi:

  • Dà flessibilità nella scelta del modello.
  • Con un abbonamento auto, di solito si può decidere in modo flessibile su base mensile se prolungare o terminare il periodo di noleggio.
  • Il termine non influisce sul prezzo mensile.
  • Tutti i costi sono inclusi nel prezzo mensile, tranne il costo del carburante.
  • Viene concordato un chilometraggio mensile e, come nel caso del noleggio o del leasing, vengono addebitati i chilometri aggiuntivi.
  • Tutti i costi di manutenzione e usura sono a carico del fornitore, quindi non ci sono costi aggiuntivi per l’azienda.
  • Anche l’assicurazione è inclusa nel prezzo totale; di solito i fornitori offrono un’assicurazione completa come parte del pacchetto.
  • I veicoli sono gommati in base alla stagione.
  • Maggiore sicurezza di pianificazione: a seconda del fornitore, i veicoli sono disponibili anche con un preavviso molto breve, ad esempio, già dal giorno successivo. Nel caso del leasing, potrebbero essere necessari dai 3 ai 6 mesi prima che il veicolo sia in circolazione (e non è garantito, potrebbe volerci addirittura più tempo).

Abbonamento a un’auto. I vantaggi in sintesi:

  • Elevata flessibilità, compresa la possibilità di cambiare i modelli più frequentemente.
  • Il veicolo è disponibile con breve preavviso.
  • L’abbonamento auto può essere disdetto mensilmente.
  • I costi possono essere pianificati con precisione.
  • L’abbonamento auto riduce i costi fissi.
  • Basso rischio di approvvigionamento.
  • Pneumatici stagionali: protezione per i conducenti senza spese aggiuntive.
  • Copertura assicurativa già inclusa e disponibile senza lunghe sessioni comparative.
  • Elevata trasparenza nei costi, nell’approvvigionamento, e nell’utilizzo.
  • Soluzione interessante per le aziende che vogliono rimanere particolarmente flessibili.

Anche se spesso ci si aspetta una spesa iniziale, con l’abbonamento auto, questa è piuttosto bassa e non sono previsti costi più elevati. Inoltre, in genere, vengono fissati dei limiti mensili di chilometraggio che devono essere rispettati. Quando si decide di sottoscrivere un abbonamento auto, la durata dell’utilizzo deve essere, chiaramente, la considerazione principale. D’altra parte, è una soluzione particolarmente flessibile: i tempi di consegna dell’auto sono brevi. Inoltre, gli automobilisti non devono preoccuparsi di costi aggiuntivi per l’assicurazione, la manutenzione o il cambio degli pneumatici. Ciò garantisce un elevato grado di prevedibilità dei costi fissi, altrimenti difficilmente ottenibile con i veicoli.

Abbonamento auto: Ci sono degli svantaggi?

L’abbonamento auto presenta anche qualche svantaggio che deve essere considerato con attenzione. In primo luogo, nel contratto devono essere indicati con chiarezza i chilometri inclusi nel prezzo e l’età minima e massima di utilizzo del mezzo. Se trascurate questi dettagli, potreste avere spiacevoli sorprese in seguito, in termini di costi imprevisti elevati.

L’abbonamento auto può presentare i seguenti svantaggi:

  • Le offerte a basso prezzo spesso includono pochi chilometri o una franchigia elevata.
  • L’età massima potrebbe essere di soli 55 anni per alcuni fornitori.
  • L’età minima, per molti fornitori, è di 23 anni o più.
  • Spesso è inclusa una tassa di avviamento e di registrazione.
  • I modelli non sono necessariamente personalizzabili.

Spesso ci si chiede se sia possibile sottoscrivere un abbonamento auto senza una valutazione del credito. Infatti, alcuni fornitori dichiarano espressamente di offrire un abbonamento auto senza la medesima. Altri fornitori consentono invece la sottoscrizione nonostante una voce negativa nella stessa valutazione. Tuttavia, è necessario verificare attentamente i rispettivi costi e condizioni.  

Abbonarsi a un’auto: cosa considerare

Per abbonarsi a un’auto e fare una scelta adeguata, ci sono alcuni criteri da considerare. Altrimenti, un abbonamento auto a tariffa fissa può trasformarsi in una trappola costosa. Pertanto, prima di sottoscrivere un abbonamento auto, è necessario prestare attenzione ai seguenti aspetti:

  • Se necessario: a quanto ammontano le spese di avvio e di registrazione?
  • Quali marche e quali modelli sono disponibili?
  • L’auto verrà consegnata o dovrà essere ritirata?
  • Quanti chilometri sono inclusi nella tariffa?
  • Quanto costa ogni chilometro aggiuntivo?
  • Che dire dei conducenti aggiuntivi e del loro costo?
  • L’abbonamento si rinnova automaticamente o c’è un periodo di noleggio fisso?
  • Quanto tempo ci vuole prima che il veicolo sia disponibile?
  • Esistono un’età massima e un’età minima per guidare i mezzi in abbonamento?

È necessario poter dare risposta a queste domande prima di firmare un contratto. In questo modo, si potranno evitare spiacevoli sorprese in seguito. Ad esempio, è importante verificare se l’auto venga consegnata o debba essere ritirata, perché il luogo di ritiro potrebbe trovarsi a una distanza considerevole dalla sede aziendale. Lo stesso vale per la riconsegna del veicolo al termine dell’abbonamento. Occorre quindi tenere sempre presenti alcuni elementi per avere il minor numero possibile di problemi e costi gestibili.

Abbonamento per l’auto elettrica: consigliabile o no?

Non solo i veicoli classici con motore a combustione sono disponibili come parte di un abbonamento auto. I veicoli particolarmente lussuosi e costosi sono di solito associati a un costo d’ingresso molto elevato. Tuttavia, le auto elettriche sono un’opzione molto interessante per una maggiore sostenibilità e per rafforzare la mobilità elettrica. Come i veicoli ibridi, anche questi sono disponibili e rappresentano un’opzione interessante. L’unica cosa importante è confrontare tutti i costi e le condizioni per non cadere in un’offerta troppo onerosa.

Quali sono le forme di finanziamento e di approvvigionamento disponibili per la vostra flotta?

In qualità di fleet manager, potete scegliere tra le classiche forme di finanziamento come l’acquisto di veicoli, il leasing o anche il noleggio a lungo e a breve termine. Un’alternativa più recente è invece rappresentata dall’abbonamento, che abbiamo illustrato.

Al momento dell’acquisto o del finanziamento, l’azienda deve considerare non solo il prezzo di acquisto per il costo totale di proprietà (TCO), ma anche gli interessi, l’ammortamento, e lo smantellamento durante il ciclo di vita del veicolo.

Nel caso del leasing, vengono fissati alcuni parametri come la durata, il rendimento chilometrico del leasing, ecc. Per l’azienda sono importanti, dal punto di vista dei costi, il canone mensile e altri eventuali costi aggiuntivi per la manutenzione, gli pneumatici o l’usura, nonché la restituzione del veicolo alla società di leasing.

Nel caso di leasing di veicoli, l’attenzione è rivolta soprattutto alle condizioni dello stesso leasing; di norma, dal punto di vista dei costi, vengono sostenuti solo i costi di leasing.

Le forme di finanziamento convenzionali comportano quindi, talvolta, elevati costi di investimento e termini fissi e lunghi, che offrono poco margine di manovra e flessibilità al mutare dei requisiti e delle esigenze dell’azienda. Inoltre, raramente i veicoli sono disponibili nell’immediato, quindi è necessaria una certa dose di pianificazione anticipata.

Soprattutto per i periodi in cui la pianificazione è poco sicura, per concentrarsi sulla riduzione dei costi fissi e per colmare le fluttuazioni o i divari tra veicoli finanziati in modo diverso, l’abbonamento auto può essere un’utile aggiunta alla vostra flotta. Inoltre, l’abbonamento auto non comporta un impegno molto lungo, come nel caso del leasing, dell’acquisto, e del credito.

Abbonamento, car sharing o leasing: quando conviene quale modello?

Non appena l’acquisto diventa l’opzione meno appetibile, le forme alternative di approvvigionamento dei veicoli si fanno largo. Un veicolo preso in prestito non diventa di proprietà dell’azienda. A differenza di ciò che accade con un veicolo acquistato, il capitale non è vincolato. Allo stesso tempo, viene eliminato un certo margine di manovra per quanto riguarda l’ammortamento, possibile con un acquisto. Va notato che non esiste una sola forma di acquisto di veicoli in cui il veicolo non diventa di proprietà dell’azienda. Oltre al già noto leasing, c’è anche l’abbonamento all’auto qui descritto e l’opzione del car-sharing. (Per saperne di più su leasing e su car-sharing, consultate gli articoli collegati).

Il leasing è l’opzione più interessante per il noleggio a lungo termine. Tuttavia, non sempre è necessario utilizzare un veicolo per un periodo di tempo considerevole. Per esigenze a breve termine o non ancora prevedibili, a volte è meglio un affitto a breve termine. Il car-sharing, ad esempio, è adatto per gli spostamenti individuali, ma non è una soluzione per i singoli dipendenti.

L’abbonamento auto, invece, di solito può essere disdetto su base mensile. E, analogamente agli abbonamenti flessibili, l’utilizzo possibile viene esteso di un mese alla volta in caso di necessità.

Ogni forma di noleggio auto ha i suoi vantaggi e i suoi svantaggi. L’abbonamento auto è flessibile, è una soluzione a breve termine e adatta a periodi di tempo limitati. La gestione digitale rende molto più semplice la visualizzazione di un abbonamento auto e delle relative condizioni. Prima di sottoscrivere un abbonamento, è importante verificare esattamente per quanto tempo sarà necessario. Perché l’ammontare dei costi associati è decisivo quanto l’utilizzo previsto. In questo modo, potrete essere certi di prendere una decisione adeguata che non comporti spese troppo elevate.

Abbonamento auto vs. leasing: considerate le differenze prima di firmare un contratto

In un primo momento, il confronto tra abbonamento e leasing può creare confusione. In fondo, entrambe le opzioni prevedono la possibilità di noleggiare un veicolo. Ma la differenza maggiore riguarda la durata del noleggio dell’auto. L’abbonamento auto è a breve termine e può essere paragonato a una tariffa fissa. I contratti a lungo termine e un periodo di noleggio di 2 o 3 anni, invece, sono più compatibili con il leasing classico. La decisione perfetta dipende quindi dalle esigenze individuali e dal periodo di utilizzo previsto.

Conclusione: confrontare l’abbonamento auto e altri modelli di leasing per fare la scelta giusta

L’acquisto di veicoli è un argomento interessante e allo stesso tempo particolarmente importante per i gestori di flotte. Le soluzioni devono adattarsi esattamente alle esigenze dei conducenti. Non tutte le aziende sono interessate al leasing a lungo termine. Per questo motivo è possibile optare per soluzioni a breve termine e particolarmente flessibili, come l’abbonamento, per l’appunto.

In ogni caso, è necessario analizzare le proprie esigenze per poter effettuare un confronto significativo tra i singoli modelli di leasing. La comunicazione mirata con i driver dell’azienda è quindi la soluzione più importante. Solo in questo modo si può decidere se l’abbonamento all’auto sia una soluzione praticabile o meno. Un’occhiata ai costi mensili esatti è sempre particolarmente interessante e aiuta a fare un confronto. Poiché la crescente mobilità e l’esigenza di soluzioni flessibili tra le persone portano a un numero sempre maggiore di nuovi modelli di noleggio, è interessante dare un’occhiata alle opzioni moderne. Questo significa che è già prevedibile che un’opzione come l’abbonamento auto possa diventare sempre più interessante in futuro.

Domande frequenti sulle auto in abbonamento

  • Un abbonamento auto richiede un anticipo?

Dipende dal fornitore, se sia o meno richiesto un deposito e, in caso affermativo, di quale importo. Tuttavia, è frequente il pagamento di una tassa di avviamento o di registrazione. L’importo esatto dipende da molti fattori, tra cui l’utilizzo e il modello scelto.

  • Quando conviene abbonarsi a un’autovettura?

È interessante noleggiare un’autovettura quando il veicolo è richiesto per un periodo piuttosto breve. Paragonabile a un’auto a noleggio, l’abbonamento auto offre la possibilità di utilizzare un veicolo per settimane o mesi alla volta. I costi chiari e le condizioni complessivamente abbastanza favorevoli fanno sì che l’abbonamento all’auto abbia un chiaro vantaggio rispetto al noleggio a lungo termine. L’opzione viene presa in considerazione, tra l’altro, per gli autisti che hanno bisogno di una soluzione mobile tra un orario e l’altro o con poco preavviso. È inoltre interessante sottoscrivere un abbonamento a un’auto quando si devono superare i lunghi periodi di attesa per un’auto nuova.

  • Qual è la tariffa massima di partenza per un abbonamento auto?

Non ci sono regole generali in questo caso, poiché alcuni fornitori non applicano alcuna commissione di avvio. Tuttavia, da molti fornitori ci si può aspettare una tariffa iniziale di 200-300 euro.

  • Cosa succede all’auto alla fine dell’abbonamento?

L’auto viene restituita al rispettivo concessionario o partner contrattuale. È importante verificare che non vi siano danni. In seguito, l’auto può essere nuovamente noleggiata; gli utenti di un abbonamento auto non devono preoccuparsi della perdita di valore del veicolo.

[class^="wpforms-"]
[class^="wpforms-"]
[class^="wpforms-"]
[class^="wpforms-"]
[class^="wpforms-"]
[class^="wpforms-"]
[class^="wpforms-"]
[class^="wpforms-"]
[class^="wpforms-"]
[class^="wpforms-"]
[class^="wpforms-"]
[class^="wpforms-"]
[class^="wpforms-"]
[class^="wpforms-"]
[class^="wpforms-"]
[class^="wpforms-"]
[class^="wpforms-"]
[class^="wpforms-"]