All Glossario

Sicurezza operativa

Ogni veicolo della flotta deve essere ispezionato una volta all’anno per verificarne la sicurezza operativa. In questa sede esamineremo più da vicino la base giuridica e le differenze tra sicurezza operativa e sicurezza stradale. 

Cosa si intende per sicurezza operativa?

Innanzitutto, un veicolo non sicuro dal punto di vista operativo non può essere messo su strada. Sebbene la formazione dei driver e il controllo della loro patente siano importanti, la sicurezza operativa deve essere garantita prima ancora che un veicolo possa essere utilizzato.

Per “sicurezza operativa” si intende che il veicolo non presenta difetti che ne impediscano l’utilizzo. È una sorta di termine generico che comprende la sicurezza sul lavoro e la sicurezza stradale. Se un veicolo è considerato sicuro dal punto di vista operativo, infatti, soddisfa tutti i requisiti relativi alla sicurezza stradale e alla sicurezza sul lavoro.

Ogni driver è tenuto a controllare le condizioni del veicolo prima di guidarlo. Questo è particolarmente importante se il veicolo è collettivo, utilizzato da diversi dipendenti.

Per garantire la sicurezza operativa, prima di partire è necessario controllare, tra le altre cose, i seguenti punti:

Lo stato degli pneumatici

Lo stato dell’impianto di illuminazione

Lo stato dei freni

La presenza di una cassetta di pronto soccorso e di un triangolo di emergenza.

Garantire la sicurezza operativa ha lo scopo di prevenire gli incidenti e migliorare la sicurezza stradale.

Base giuridica per la sicurezza operativa

Esistono normative[1] stringenti che riguardano la formazione dei datori di lavoro e l’aggiornamento sulla sicurezza sui luoghi di lavoro. L’Ispettorato Nazionale del Lavoro detiene, ora, le medesime competenze di vigilanza e ispezione che sino ad oggi erano delegate alle Aziende Sanitarie Locali.

Differenziare la sicurezza operativa dalla pura sicurezza stradale

“Sicurezza operativa” è più che altro un’espressione generica. Deve essere distinta dalla pura sicurezza stradale e dalla sicurezza sul lavoro. Per una maggiore chiarezza, i singoli termini saranno presentati qui, in breve. In ogni caso, sia la salute, che la sicurezza sul lavoro, che la sicurezza stradale devono essere presenti affinché la sicurezza operativa soddisfi tutti i requisiti.

La salute e la sicurezza sul lavoro possono essere ricondotte, come già accennato, all’attuale legge sulla salute e la sicurezza sul lavoro. Le misure devono essere rispettate sia dal dipendente che dal datore di lavoro. La formazione dei dipendenti fa parte di questo contesto, ed è per questo che la formazione dei driver deve essere rigorosamente rispettata. Inoltre, è necessario rispettare la sicurezza stradale. Ciò significa che solo i veicoli in regola con le norme di circolazione possono essere immessi nel traffico stradale, non devono ostacolare la circolazione e le condizioni del veicolo devono consentire una guida sicura. Sia il driver che il responsabile del parco auto devono assicurarsi che ciò avvenga.

Conclusione: la sicurezza operativa dei veicoli è fondamentale

Per evitare incidenti, multe e possibili conseguenze legali, è fondamentale prestare attenzione alla sicurezza operativa dei veicoli. Ogni veicolo della flotta deve essere controllato regolarmente per garantire che non vi siano difetti significativi. In presenza di criticità rilevanti, i veicoli non possono essere spostati e non sono omologati per la circolazione stradale. Pertanto, fa parte della gestione della flotta prestare attenzione alle scadenze e rispettarle.

Domande frequenti sulla sicurezza operativa:

Perché la sicurezza operativa è importante?

La sicurezza operativa previene gli incidenti e garantisce la massima sicurezza nel traffico stradale quotidiano. Le istruzioni per i driver vengono rispettate e viene assicurata la conformità dei veicoli alle norme stradali. Tutti i veicoli utilizzati nella flotta devono essere conformi alla sicurezza operativa e alle specifiche.

Che succede se un veicolo non soddisfa i requisiti?

Un veicolo non sicuro dal punto di vista operativo non può essere spostato. In caso di carenze, la circolazione di un veicolo di questo tipo è soggetta a multe considerevoli.

Come si può distinguere la sicurezza operativa dalla sicurezza sul lavoro?

La distinzione non è necessaria, poiché la sicurezza operativa include la sicurezza sul lavoro. Se un veicolo è sicuro dal punto di vista operativo e privo di difetti, le condizioni di sicurezza sul lavoro sono soddisfatte.

[class^="wpforms-"]
[class^="wpforms-"]
[class^="wpforms-"]
[class^="wpforms-"]
[class^="wpforms-"]
[class^="wpforms-"]
[class^="wpforms-"]
[class^="wpforms-"]
[class^="wpforms-"]
[class^="wpforms-"]
[class^="wpforms-"]
[class^="wpforms-"]
[class^="wpforms-"]
[class^="wpforms-"]
[class^="wpforms-"]
[class^="wpforms-"]
[class^="wpforms-"]
[class^="wpforms-"]